AI MADE EXPO, Master presenta
ITALIAN SUITE, i tre colori dello stile italiano.
La Master quest'anno sarà protagonista del MADE EXPO 2009 - Milano Architettura Design Edilizia, che si terrà nel nuovo quartiere di Fiera Milano Rho dal 4 al 7 Febbraio prossimo presso Pad. 11 - R07/S12
Michele Loperfido Nel nostro nuovo stand di 250 mq, i temi chiave della nostra esposizione saranno l’innovazione, la semplicità e la funzionalità dei nostri prodotti sotto un unico comune denominatore: "ITALIAN SUITE, i tre colori dello stile italiano", il concept 2009 firmato Master.
ITALIAN SUITE è un omaggio all’eccellenza del Made in Italy. Tradizione e modernità, maestria artigiana e tecnologia, estetica e funzionalità fanno da sempre dell’Italia un marchio di eccellenza sui mercati internazionali. La metafora della “suite” racchiude in sé tutti gli aspetti caratterizzanti l’“Italian Style”, un continuum senza intervalli che attraversa i successi della moda, del design, dell’enogastronomia, del turismo, della tecnologia e dei motori.
Abbiamo chiesto a Gaetano Contento, marketing manager, il percorso di questo nuovo concept.“Il made in Italy è qualcosa che per sua natura è difficile da definire perché fenomeno che potremmo dire “peculiare”, come peculiare è la storia della cultura e del costume italiano, influenzato più di altri, dalla straordinaria varietà di popoli, usi e culture con cui gli italiani sono venuti in contatto lungo il corso della storia.
Sicuramente non è un’etichetta di origine con lo scopo di definire una provenienza come potrebbe essere il made in Taiwan.

La definizione più “comprensiva” degli aspetti emersi dai vari dibattiti attuali sul tema è data da Marco Fortis che considera il made in Italy come un concetto, un marchio distintivo che richiama immediatamente l’idea di qualcosa di unico e speciale,
una firma d’autore per quei prodotti per cui l’Italia esprime una specializzazione e dove esiste un reale vantaggio in termini di innovazione, stile, servizio, prezzo.

“Il quid che accomuna la nostra produzione è l’ ARTE, ARTE ITALIANA: arte comune a lavorare certe materie prime, arte che si traduce in primati mondiali detenuti dal nostro paese nel trasformarle (come avviene per l’oro, la lana, le sete, le pelli, le ceramiche, il grano duro, i marmi e l’ottone).
Questo ha contribuito ad affermare un fenomeno non solo industriale ed economico ma anche culturale, artistico ed un modello di vita che l’Italia esporta in tutto il mondo.
Proprio in questo senso autorevoli commentatori stranieri avvallano la tesi che il gusto italiano si è trasformato nel tempo grazie al fatto di vivere in mezzo a capolavori straordinari che vanno dalla natura, dal territorio armonico e ricco di varietà straordinarie alla ricerca del bello come modo di vivere, di “saper fare, alla ricerca di una libera espressione, di un gusto, di una forma capace di nobilitare la materia in senso progettuale (si parla infatti di “estetica del quotidiano” del gusto italiano).
Il territorio, il contesto territoriale italiano è un fattore chiave della trasformazione in valore di questa economia perché proprio in Italia e non in un altro paese si è generato questo fenomeno attraverso una dialettica sempre in essere tra l’ ambiente e la persona.

Il concept scelto per il 2009 è il brand Italian Suite, un’iniezione di fiducia per le imprese del nostro Paese che sono la forza dell’Italia e che possono continuare a crescere e a creare valore.
Italian Suite come l’orgoglio di poter celebrare la nostra appartenenza ai tre colori dell’eccellenza.”

Detrazione 55% per la riqualificazione energetica: le novità del decreto anticrisi
Il 16 gennaio 2009 la Camera dei Deputati ha dato il via libera per la legge di conversione del DL 185/2008 anticrisi.
No ai tetti globali di spesa e alla retroattività per la detrazione del 55% che inizialmente erano stati previsti dal primo disegno di legge presentato alla Camera e che avrebbe, oltre che ridotto fortemente il numero di beneficiari, anche penalizzato gli attuali. Con il voto del Senato del 28 Gennaio 2009 si è, di fatto, riscritto totalmente l'art. 29 del decreto legge anticrisi (185/2008), ritornando sui propri passi ed eliminando quelle clausole che avevano suscitato le ire di tutti i contribuenti, professionisti ed associazioni di settore.
La nuova legge, infatti, prevede delle modifiche alla vecchia disciplina del 55% molto ridotte e vicine all'attuale disciplina impiegata per la detrazione del 36% sui lavori di recupero del patrimonio edilizio.
Sicurezza e praticità
con Fastblock
Dalla Master un’ interessante evoluzione del sistema di chiusura multipunto a montaggio rapido per sistemi scorrevoli, con predisposizione per cilindro a profilo europeo.

Master investe in sicurezza e velocità di montaggio con FastBlock, evoluzione naturale della serie FastLock, chiusura multipunto per scorrevoli, facile da montare grazie all’incorporato sistema di movimentazione a pezzo unico. Il cuore del sistema sta proprio nel suo meccanismo in acciaio zincato anticorrosione, da applicare sulla sezione laterale dello scorrevole, eseguendo un’unica lavorazione frontale e fissandolo con estrema semplicità per mezzo di comode clip di adattamento al profilo dell’infisso. I vantaggi dell’utilizzo di FastBlock sono legati anche alla praticità di fissare direttamente in cantiere la martellina, evitando urti e graffi nel trasporto degli infissi, oltre che alla sua versatilità d’utilizzo sui principali profili esistenti sul mercato.

Prodotto del mese:
Old Style

Design classico e moderna tecnologia per questo nuovo sistema di chiusura per finestre ad aste esterne, progettato per coniugare solidità e velocità di montaggio.

Con Old Style la Master propone un classico delle soluzioni di chiusura per finestre, quello ad aste esterne, opzione ideale per rispondere alle esigenze estetiche dal mercato del recupero edilizio e dei centri storici. Il particolare design delle sue linee, dal gusto elegantemente classico, si unisce ad un montaggio straordinariamente veloce. Il sistema, infatti, si applica solo con semplici viti autoforanti da inserire dall’esterno, frontalmente all’infisso, proprio come in un tradizionale sistema di chiusura ad aste esterne.

La Master svela
la Puglia ai suoi partner esteri

Una delegazione di partner commerciali polacchi in visita  presso gli stabilimenti produttivi dell’azienda, ha avuto modo di trascorrere anche un weekend tra trulli e città d’arte pugliesi

In continuità con quanto sinora realizzato nell’ambito del progetto Emozione Apulia, iniziativa di valorizzazione turistico-territoriale che la Master ha sinora dedicato ai suoi clienti italiani, nel mese di Dicembre una delegazione polacca è stata ospite per un week end in Puglia, in un tour tra Alberobello Capitale dei Trulli, l’incantevole Polignano a Mare dell’indimenticabile Domenico Modugno, Lecce con il suo Barocco e la Città Bianca di Ostuni.

Scarica la newsletter per la stampa
 
Lavora con noi | Newsletter | Termini e condizioni | Privacy | Copyright |
© 2008 - Master srl - Tutti i diritti riservati P.IVA IT 03620970727